Archivi tag: people

Evaporazione

Ed io che ieri pomeriggio mi perdo “volontariamente” la finale del Campionato Italiano di Rugby vinta da Rovigo la squadra di cui per altro faccio il tifo… con tanto di rammarico successivamente e imprecando circa la mia costante pigrizia che mi affligge da un bel pò di tempo. Sono sempre stato un amante dello Sport a 360 grado ma nell’ultimo anno ho perso un pò di grinta e costanza. Non ho seguito più il Volley femminile e poco sono stato attento alle dinamiche interne del mondo della palla ovale e del Futsal. Ho seguito il calcio e la mia squadra del cuore solo il giusto con la speranza di non fare scherzi con gli Europei che sono alle porte. Anche qui con il blog e con la scrittura in generale ho perso la mia brillantezza ma mai voltando le spalle al fascino per le parole. Diciamo che la costanza in ogni settore della mia Vita non è mai stato il mio piatto forte. Come nella Spiritualità, nell’Amicizia, nello Sport ho avuto dei costanti “up e down” consapevole che dovevo sfruttare tutto me stesso quando stavo in vetta alla mia più sublime ispirazione. Non sono mai stato bravo a sufficienza nel pormi un obiettivo anche se di natura strategica e portarlo fino in fondo. Basta che mi mancano un pò di stimoli ed ecco che tutto ciò che ho costruito si sgretola come con un castello di sabbia…

Non so se pure voi vi trovate alcune volte nella mia stessa condizione. A volte non riesco mai a gustarmi nessun sogno perchè so che ad un certo punto tutto in me evapora. Forse dovrei affinare ancor meglio la mia forza di volontà o forse il mio tempo mi presuppone un radicale cambiamento di stile di vita di cui forse non ho ancora ravvisato la sua forte presenza…

Non saprei… oggi per esempio fosse per me passerei tutta la giornata a letto…

Che palle… quando faccio così non mi sopporto…

Sono un caso disperato? 😛

Raffaele

Sono un giovane come voi…

Sono un giovane come voi, anche se mi sto avvicinando sempre di più all’età adulta. Ho ancora tanti sogni da far risplendere. Ho ancora un cuore con cui oliare per bene i suoi intricati meccanismi. Ho ancora sete e voglia di Vita, anche se a volte il mio pensiero tende ad esplorare sentimenti tortuosi e disconnessi. Sono un giovane come voi e capisco che questo brutto periodo in parte vi sta togliendo energia e voglia di vivere, ma dobbiamo alimentare questa piccola fiammella che c’è in fondo al tunnel. Ora vediamo tutto nero. Nessun colore con cui rispecchiare il nostro amore e la nostra innocenza. Ma è tempo di credere in un tempo migliore. Bisogna avere ancora un pò di pazienza prima di uscire da questo incubo. Non dobbiamo abituarci a questa stanchezza che rende sempre di più sottile e trasparente la nostra anima. Ci mancano tante case certo ma manca ancora poco, dobbiamo ancora fidarci e nutrire rispetto al nostro destino. A me mancano le cose che prima ritenevo quasi banali come un abbraccio a un amico, un uscita la sera in piazza oppure una partita di calcetto il giovedì sera. Lo so che il tempo a volte sembra essersi fermato, impantanato in qualche sabbie mobili dell’indifferenza. Ma dobbiamo sapere perdonare questi anni che sembrano sfuggirci tra le dita, perdonare questo distacco netto con il mondo, una umanità che sembra avere perso il suo volto e le sembianze di un tramonto estivo. Da un anno stiamo correndo questa maratona senza una preparazione fisica adeguata, a volte andiamo avanti con la forza della disperazione, andiamo avanti pensando al passato dove i nostri nonni hanno conosciuto davvero la fame e la miseria, ora essa si cela di nascosto fin dentro un nostro sentimento. Stiamo attenti a non diventare poveri di spirito ma serve fedeli di una unica e grande Gioia. Mancano pochi chilometri. Il traguardo è vicino. Sentiamo il giubilo delle persone al nostro arrivo… niente più tornerà come prima, scanseremo via i nostri forse e ogni dubbio che ci ha attanagliato la sera davanti a un thè caldo o mentre tristi guardavamo la nostra vita dalla finestra mentre scendeva la sera sulla nostra felicità, la sentiremo più originale che mai… abbiamo fede e fiducia… dai cavolo, resistiamo ancora un pò! Riscoprire il calore dell’attesa, riscoprire il soffice profumo della libertà, riscoprirci ancora giovani in cammino, riscoprirci artigiani dei nostri sogni, costruttori di pace… non facciamo cavolate proprio ora… rovineremo il sacrificio dell’umanità…

Raffaele

Pensiero

Ho imparato che bisogna voler bene a tutti. Ma mancare il saluto a qualcuno. Mai ignorare qualcuno. Nella vita abbiamo bisogno di tutti senza nessuna distinzione e nessuna classificazione. Non esistono amici, partenti o conoscenti di serie A, B,C… perchè potrebbe succedere, qualora il destino si ubriacasse di imprevedibilità, che quelle persone che ritenevamo uniche, insostituibili, fondamentali, quelle a cui abbiamo donato ciecamente il nostro cuore, nel momento di sconforto o di inesorabile aiuto… si quelle li ci possono a sorpresa voltarsi dall’altra parte, ignorare la nostra umile richiesta di soccorso e invece quegli individui a cui abbiamo dato poca importanza, eclissate e forse mal sopportate, proprio quelle…

Nella Vita mai dire mai…

Raffaele