Archivi tag: personalità

Disintossicarmi

Ho bisogno di disintossicarmi, di ripulirmi, nel rimanere solo con la mia ombra: apprezzarla e amarla. Ho bisogno di tagliare le doppie punte dei miei pensieri, di fare una parafrasi completa e dettagliata della mia felicità che cerca consenso in questo mio mondo di illusione e mite contraddizione. Ho bisogno di un bicchiere di vino e di brindare alla mia nuova solitudine, di capire come posso star bene da solo insieme alla mia poesia ad ogni latitudine e non sentire più l’altra metà di me stesso. Aneddoti e contro indicazione, arriva il treno ma cerco un viaggio più comodo per le mie amnesie notturne. Cerco un sentimento che mi rinfreschi il cuore dentro un frigo bar, come vorrei non andarmi via visto che mancano ancora 359 giorni a Capodanno, perchè il resto della quiete sarà il perenne divincolarsi da questa realtà, perchè alla fine le stelle sono sempre le stesse e non mi basta truccarmi per accendere la televisione e trovare le trasmissioni che parlano soltanto dei miei ricordi. La bocca brucia. Il suono del passato che si fa più denso. Finestrini appannati. La vista che latita specie da vicino. Non vedo i miei passi che seppur incerto ridisegnano un nuovo percorso, un segreto cammino, mettermi a nudo, respiro profondo. Capolettera. Scrittura in corsivo… E aspettare che questa nebbia si dirada e guardarmi non più solo in mezzo a questa strada…

Raffaele

Stile…

essere Lunatici è uno stile che solo in pochi possono vantare… allora io sono very styloso! 😛

Che mi sveglio la mattina adagiando prima il piede destro o il piede sinistro o tutti e due, se mi alzo dalla parte destra o sinistra del letto, se non mi lavo la faccia quando vado in bagno e non saluto i miei a colazione… se il primo segnale di vita è a pomeriggio dopo il terzo caffè della giornata… allora si, sono leggermente lunatico!

Se ci sono mattina in cui mi sveglio alle 6… che neanche ai tempi della maturità si avverava un evento di portata mondiale… con la convinzione di dare un senso alla mia giornata; se ci sono mattine in cui mi sveglio alle 10… che neanche da……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….. dai tempi della maturità, con la convinzione che domani o dopo domani o fra una settimana o fra mese o fra un anno è la giornata per dare un senso alla mia vita… allora si, sono leggermente lunatico!

Se ci sono giornate che vorrei fare tanta, ma tanta attività: corsa o partita di calcetto o camminata veloce al circuito; se ci sono giornate in cui chiedo al mio cane di prendere il suo guinzaglio e andare a spasso da solo… tanto la strada da fare la conosce già… allora si, sono leggermente lunatico!

Se ci sono momenti in cui vorrei mettermi di impegno a imparare le lingue: inglese, francese e spagnolo… giusto per non prendere per fessa il mio curriculum ma a malapena mi metto di impegno per non sbagliare il congiuntivo e mando tutto a quel paese e parlo solo dialetto nei miei attimi folli… allora si, sono leggermente lunatico!

Se ci sono serate in cui prima di uscire con gli amici sto attento a come mi vesto e al giusto abbinamento dei miei abiti, se sto in bagno un ora per sistemare il mio look: capelli, barba ecc… se invece ci sono serate in cui basta che mi metto qualcosa basta che non esco in pigiama mettendo la prima maglietta che trovo basta che non stia “luscignata” se no va a sentire mio padre… allora si, sono leggermente lunatico!

Raffaele

 

Capirmi

A volte faccio fatica a capirmi davvero, a 29 anni a volte mi sento esule da me stesso, da ogni pensiero, da ogni ragione. Cambio volto alla mia allegria in un attimo, conscio dell’attesa degli altri della mia felicità. Cambio idea e direzione senza aspettare il tempo, se io fossi un romanzo sarei un mix tra il fantasy e un giallo dove la trama risulta piuttosto ingarbugliata su eventi troppo inattesi e sprecati, gettati via dal protagonista. Cambio strada e universi, aggiungo malinconia e frenesia ai miei mondi, sconquasso la verità con eccesso di umiltà, sconquasso un bel momento con quel velo di mediocrità che rispolvero nelle grandi occasioni. In questi giorni sto pensando ininterrottamente ai tutti quelle occasioni sprecato e non colte come un bel fiore sbocciato alle luci dell’alba che la vita, la mia ormai logora dei miei momenti, mi ha gentilmente concesso per poi pentirsene. Come mi pento di tutti quei pregiudizi che mi faccio su persone o circostanze che mi alienano dalla realtà e basta uno schiaffo del destino per farmi affondare… ma poi tutto passa perchè la voglia di vivere prendere il sopravvento ma quanta fatica per raggiungere la felicità…

Buona Domenica! 😀

Buona Vita! 😀

Raffaele

Ci vuole economia

Ci vuole economia per risparmiare questa argenteria dentro un fiume di ipocrisia da te offesa, è solo fumo dentro un bacio appena sfiorato. Distratto, rovescio il mio centro. Ti chiedo scusa. E prego per questa foschia, la mia. Non sento di essere una comparsa ma uno strumento di rivalsa per dar fiato ad ogni tuo canto che non potrà mai annegare dentro un volo pindarico e sentire una canzone udita nel mio ultimo passaggio…

Ci vuole economia per risparmiare i vagiti di una vagabonda solitudine e richiamare fino allo sfinimento la propria madre prima di addormentarsi per tutto il viaggio utile per non pagare un biglietto di prima classe…

Quale essere comico e audacemente sofisticato ti relazioni, Vita mia?

Raffaele

Natale da… palo! :D

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Natale da… palo! Prossimamente al cinema! ahahahah scherzo ovviamente. Quest’anno per vari motivi passerò metà delle festività natalizie con i miei familiari e metà con i miei amici che per motivi di studi e alcuni per lavoro si trovano al Nord e li ritrovo tutti insieme in queste occasioni qui nel mio piccolo paese. E non vedo l’ora… mi sto preparando non solo spiritualmente, ma in maniera più vera e autentica per questo Santo Natale… allegria sempre e comunque! Ora, io ho un rapporto speciale con la mia combriccola di ragazzuoli, i miei momenti più belli della mia vita li ho condivisi in parte con loro… solo che c’è un piccolo problemino… la maggior parte di loro… il 90% diciamo, annotandovi un breve statistica, sono fidanzati… Sono felice per loro, con tutto il mio cuore, la loro felicità è anche la mia… solo che… a volte… tendo a non uscire con loro… ad evitare… isolandomi e facendo il classico “asociale”… perchè non vorrei fare da “palo” appunto. Espressione istrionica con la quale intendo quasi di essere un intruso in mezzo a tutti i “fidanzatini”. A volte devo sperare che qualche mio amico o amica single come me esca con loro così da poter uscire anche io tranquillamente. Lo so… sono il solito esagerato, paradossalmente esagerato… è solo che a volte mi sento fuori luogo, non mi sento bene emotivamente… premesso loro non mi hanno mai escluso anzi mi hanno sempre fatto sentire importantissimo nel gruppo… solo che a volte non mi sento a mio agio. E la colpa non è mica loro, dei miei amici, ma è soltanto mia. Non me la sento di cambiare gruppo, sarebbe un pò come tradirli per l’affetto che mi hanno sempre dimostrato, ma a volte dovrei uscire con altre persone e fare magari nuove conoscenze. Se sono a 28 anni single, la colpa è solo mia. Non sono stato un esperto dell’amore, mi definisco un “analfabeta” e si ci ripenso alle storie andate in malore anche per via del mio carattere impulsivo e un pò troppo sentimentalista, un pò di tristezza ora mi viene. Quanti treni sono passati, quante chance non sfruttate e che mai più ritorneranno e ora sto li a leccarmi le ferite… come vorrei tornare indietro… ma sono convinto che farei gli stessi sbagli… avere una dolce metà con cui condividere la propria esule vita mi manca parecchio. Ma non vorrei farne un dramma, la colpa è mia, ripeto, che esco poco e conosco nuove persone, nuovi ambienti, nuove opportunità sociali. A volte ho paura di ri-comettere gli stessi sbagli di un tempo che fu… e rimango pietrificato mentre il destino cerca invano di sforzarsi con la sua fantasia. A volte capita che mentre nei locali o a casa di qualcuno di loro a vederci un film le “coppiette” di scambiano le carezze io per non rimanere da palo cerco disperatamente qualche mia amica in chat da poter scambiare qualche messaggio! ahahahahah eh si sono messo proprio male male, ma non demordo, forse la Vita come è giusto che sia mi vuole indicare altre strade o altri percorsi da affrontare diversi dall’Amore che per ora è e forse deve rimanere parcheggiato in qualche parte dei miei pensieri… non è ancora tempo… e forse la mia dolce metà arriverà senza nemmeno che me ne accorga… bhò speriamooo…

Buone feste cari Amici!

Un abbraccio!

Raffaele 🙂