Archivi tag: persone

Pensiero

Ho imparato che bisogna voler bene a tutti. Ma mancare il saluto a qualcuno. Mai ignorare qualcuno. Nella vita abbiamo bisogno di tutti senza nessuna distinzione e nessuna classificazione. Non esistono amici, partenti o conoscenti di serie A, B,C… perchè potrebbe succedere, qualora il destino si ubriacasse di imprevedibilità, che quelle persone che ritenevamo uniche, insostituibili, fondamentali, quelle a cui abbiamo donato ciecamente il nostro cuore, nel momento di sconforto o di inesorabile aiuto… si quelle li ci possono a sorpresa voltarsi dall’altra parte, ignorare la nostra umile richiesta di soccorso e invece quegli individui a cui abbiamo dato poca importanza, eclissate e forse mal sopportate, proprio quelle…

Nella Vita mai dire mai…

Raffaele

Persone da evitare

E fu così che oggi i miei due migliori amici mi hanno costretto con dovuta insistenza ad uscire con loro alla fiera del mio paese. Non volevo uscire un pò per pigrizia e un pò perchè ultimamente non sono molto propenso ad “espormi” in piazza o al castello… insomma uscire nel mio paese… Motivo? Bhè dovrei evitare un pò di gente, amici con il quale ho litigato e non vado d’accordo… il paese è piccolo… Certo non è che mi devo murare vivo in casa però tendo più ad uscire fuori. Mi sento più spensierato. Gli altri non si fanno problemi. Io si… e alla fine alla Fiera non ho trovato nessuno dei miei amici, fortunatamente. Avevo 100 occhi che guardavano in ogni direzioni pronti a scrutare il pericolo. Ho scherzato e mi sono divertito, mille problemi mentali che mi faccio sempre e di cui mi ritengo un maestro… alla fine con la coscienza sto a posto anche se con le relazioni sociali sono una frana, specie con le ragazze, però la paura di rimettermi in gioco era troppo forte. Ho smesso e non farò più l’educatore e non mi dispiace per niente, ho dato tutto e non saprei dare altro ai ragazzi del mio oratorio. Ho deciso di prendermi un anno sabbatico con il mio mondo, diciamo così, ricostruendo quello che in me ancora non c’è…

Raffaele

Saper perdonare

Saper perdonare è un arte, è un atto caritatevole, di amore, di compassione verso colui che innocentemente ha commesso un errore. E’ un atto di speranza e di coraggio, coraggio nel fare un passo di lato e porgere la guancia all’individuo. A volte l’orgoglio può rendere corrosivo l’atto del perdono, il sentirsi superiori nei confronti del peccatore, sentirsi forti e non capire le sofferenze dell’altro (ammesso che si sia pentito con il cuore e non solo a parole), non mettersi in comunicazione con lui e cancellare via con un soffio di grazia quei frammenti di pietra riversati sulla propria anima… perdonare è in parte perdonare se stessi anche nel passato, è un gesto candido, spogliare di traccie di sporcizia l’altro e renderlo lucente ai propri occhi…

Non sempre così… non sempre è così facile come scrivere un pensiero del genere…

Raffaele

Sole, cuore, amore

 

“Dammi tre parole: sole, cuore e amore

dammi un bacio che non fa parlare

è l’amore che ti vuole

prendere o lasciare

stavolta non farlo scappare

Solo le istruzioni per muovere le mani

non siamo mai così vicini…”

Tre parole, Valeria Rossi

 

“Eh da oggi, il sole tramonterà un pò prima e la sua calda e avvolgente luce diventerà sempre più timida e pacata lasciandoci presto alle porte del buio e della oscurità. Ma per fortuna che abbiamo il cuore, il nostro cuore che assorbe tutta la felicità possibile e spazza via ogni traccia di ombra nera che si vuole impossessare della nostra piccola vita, e allora senza troppi fronzoli apriamoci all’amore donando il nostro umile cuore verso le persone, amici o familiari che illuminano ogni giorno il nostro sentiero”

Buona Domenica a tutti, cari Amici e Amiche! 😉

Raffaele

Strana Felicità… parte seconda :D

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Giorno e momenti di vasta follia del mio pensiero. Ho iniziato con educazione e rispetto a chiedere ai miei amici, ai miei parenti, alle persone da poco conosciute sui social, insomma oltre i miei confini del mio corpo che cosa era per loro la Felicità e in quali momenti della giornata toccavano “il cielo con un dito”. Molti messaggi inviati e una sola risposta di un mio amico, tutti gli altri hanno preso tempo… non mi hanno risposto subito… vogliono meditare sul significato dell’autenticità della loro Gioia… aspetterò per poi poter inserire i loro pensieri all’interno di una pagina del mio piccolo blog, in maniera del tutto anonima. Perchè lo faccio? Perchè rompo le scatole al mondo con la mia innocente domanda? eh… vai a saperlo! ahahah! Non saprei dire il motivo principe di questa mia curiosità. Voglio imparare ad essere felice, capire le sue modalità e caratteristiche, capire la sua etica… un cammino lungo per uno come me che a volte ha bisogno di un pò di tristezza per isolarmi e meditare un pò. Attraverso le risposte altrui, se ci saranno, cercherò anche di capire e delineare meglio il mio concetto di Felicità. Perchè la Felicità è l’unica medicina che ci può salvare e curare dall’ipocrisia di questo mondo. Esplorare la Felicità altrui, oltrepassando i miei orizzonti, esplorando altre vite e ottenere spunti e riflessioni come del tipo: “La felicità è uguale per tutti? Esiste una felicità attiva e passiva, statica e dinamica?”

“La Felicità è reale solo quando è condivisa”

Raffaele