Archivi tag: pioggia

Sta pioggia -.-‘

foto tratta dal web

Certo che questa incensante e appiccicosa pioggia che da lunedi ci perseguita non aiuta di certo il mio sano umore. La mattina diventa sempre più tragico il risveglio e non riesco nemmeno a portare fuori birillo per la classica passeggiata. Ieri ho fatto solo un ora di allenamento al campo sportivo con i miei ragazzi e poi li ho mandati a casa perchè non volevo che si raffreddassero inutilmente… a me la pioggia piace, mi piace il suo sentimento e la magia che mi viene voglia di leggere tutto il giorno al caldo del mio salotto… ma un giorno o due… il troppo… storpia! Solo domani ci sarà un breve pausa e poi si ritorna con pioggia, vento e freddo! Con la speranza che almeno non piova venerdi sera in virtù della partita di campionato… sia clemente con me Tempo! che ti ho fatto di male??? E l’umore in parte e a pezzi per via dei numerosi impegni che mi attenderanno la prossima settimana tutti da vivere con il sorriso sulle labbra… giorni di riflessione, spesso vuota, sul mio futuro e su “Chi me lo ha fatto fare” di prendermi certi impegni in questo periodo, dove avrei voglia solo di andare in letargo e svegliarmi con i primi riflessi di primavera, sperando che il sole domani non sia solo un miraggio…

Mhà!

E oggi mi attende il mio amico Dentista!!!!!! ahhhhhhhhhhhhh si salvi chi puòòòòòò!

😀

Raffaele

Piove

Ripropongo con affetto il mio primo articolo pubblicato sul blog “Lascia vivere il pensiero” datato 12 Ottobre 2013… più di tre anni di vita per il mio spazio dell’anima… spero che vi piaccia! 🙂

 

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Piove e penso a quella mia immagine  riflessa su una pozzanghera sulla strada vicino casa . Penso alla coscienza che lacrima ferite del passato lacerando la vista di un orizzonte vuoto tra i palazzi in pieno centro. Penso alla speranza mal nutrita e a digiuno da eventi effimeri, a quell’ angelo intrappolato nei meandri di un deserto solo perché geloso della goliardia del Creato. Medito e aspetto l’arrivo della bora capace di scalzare tralci di un incompiuto presente. Attendo che si faccia sera e intravedere tra le nuvole nere la magia apparente della luna utile per convincermi che il futuro non sia il frutto di un’immensità di sogni bruciati nell’ enfasi dell’estate, non sia quello spazio temporale dove ancora non ha avuto luogo la nascita di un sorriso dolce verso la Vita.

Raffaele

Ancora pioggia e il mio pensiero vola…

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Ancora pioggia. Giornate uggiose da commiato per questa mia insolita e fresca estate salentina. Piove da un bel pò di giorni e l’arsura dei miei pensieri, su quel che resta del mio incantato mondo di fine adolescenza, sembra estinguersi goccia dopo goccia. Gli ombrelloni sono ormai chiusi e riposti in cantina, gli abiti e i miei vestiti stagionali tristemente rinchiusi in scatoloni di cartoni sofferenti della loro, ormai, inespressa felicità. Maschera da sub per vedere sotto acqua posti magici e silenziosi ancora non presenti sulla terra ferma e riposta nel cassetto insieme con i racchettoni ancora vivi della loro sabbia. La crema solare protezione massima che nulla ha potuto evitare ancora una volta scottature di amori fugaci e istantanei come quel che resta del mio umore in questi giorni a contare le nuvole nere coprire un cielo ancora pieno e fecondo di stelle. Aspettare un anno, conscio che sarò un altro io, un’altra persona, come un serpente forse cambierò pelle, perchè da qui alla prossima estate un nuovo film girerò, essere il regista e il produttore della mia esistenza ancora sono ai primi passi, un aiutante, uno stagista che deve capire e conoscere i meccanismi di questa trama, di una storia che non resta stantia ma si evolve, nasce e muore e rinasce ogni giorno… In questo autunno alle porte un’estate di speranza, almeno lo spero…

Raffaele

Sporca e democratica piuma

 

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

E adesso che il sole è fuggito 

e adesso che mi sento labile e disinvolto, storia

di un corpo che trascina la sua vita

di un lauto splendore incandescente.

Rimpiango i miei voli pindarici sotto

l’arsura di una estate che sembrava non finire mai

ed ora che la vertigine sia amica mia, corpulenti

e graffianti nidi materni a cui aggrappare il mio pensiero

contingente… la mia mente vaga vagamente vagabonda 

del suo mistero ad indicarmi un mondo austero troppo rude

per parole stanche come voi che in volo

osservano una sporca e democratica piuma,

vergine del mio orizzonte che forse si depositerà…

 

Essere per la gente un sentimento dissonante tra

le note di un caldo istante, uno scorcio di un ombra

che oscura un cartello stradale: “Divieto di transito per

i cospiratori di fame e abominevoli sognatori”.

Grumi acidi si notano sul mio sorriso

che a stento si fa bello e dal sapor di pioggia

che da la mia di felicità. Tutto è per me

vanità e limpida agonia nel trovare

con forzata frenesia la mia di nostalgia.

Un posto nel mondo,

ed è subito sera,

far rifiatare quel pizzico di gentile follia

rimasta via tra ubriachi e disinvolti pensieri

che si arrampicano nudi su questa

mia sporca e democratica piuma…

 

Raffaele

Buona domenica :)

Buona domenica cari amici! Giornata uggiosa, triste e malinconica, piccole gocce che cadono sull’asfalto e le nuvole come un muro per evitare il sorriso del cielo. Giornata di riflessione, utile per svagarmi un pò con i miei multi-colorati pensieri, mentre ascolto Niccolò Fabi. Riscoperto pochi giorni fa, dopo un intervista radiofonica, spulcio in rete per conoscere alcuni suoi brani che non conosco ancora. Mi ha letteralmente rapito questa canzone che vorrei condividere con voi:“Una somma di piccole cose”. Perfetta per questa domenica di pausa creativa e cerco uno spiraglio di luce dalle sue parole e la sua chitarra che sembra voglia trasportarti verso luoghi infiniti del cuore…

Raffaele