Archivi tag: Poesia

Nonostante tutto

Nonostante tutto.

Con il tempo che mi spetta.

Passi incerti. La fretta è dietro l’angolo.

La voglia di strappare il tempo, di giocare a calcio per ore.

Il sudore di una attesa. La mia ansia, amica da consolare,

voglia di bere.

Posare per una foto già ingiallita e scolorita di ogni sua emozione.

Raffaele

Strappi

“Sono felice di ammirare il tuo sguardo dottrinale. Le mani protese in avanti a cercare un ascolto incantevole. Sarebbe pure lodevole se ti fidassi dei miei strappi in cui la luna litiga con il sole per illuminare la tua bianca pelle le cui cicatrici altro non sono che una comunità dove riposa la nascita di un sogno.

Evadi dalla Vita, dalla tristezza, dalla pazzia prima che ti preparo il caffè. Non ti lamenti mai anche quando ti regalo la mia povertà, un giro tondo prima di assaggiare gocce profughe di eternità…”

Raffaele

Preferisco

Preferisco alzarmi presto la mattina

non oltre le 7 e fare la colazione con 8 fette biscottate.

8 fette esatte perchè ormai il mio stomaco ha fatto la sua memoria.

Preferisco farmi la barba una volta al mese

per il semplice fatto che non mi va di raderla ogni giorno come mio padre

preferisco avere e conservare una faccia sporca, pulita di tanto in tanto di qualche mia lacrima.

Preferisco non rispondere subito alla chiamata dei miei amici al cellulare

questione di pudore o di timidezza, preferisco messaggiare in chat

ho il timore di far sentire la mia voce al di là di un compromesso o di un mio imbarazzo.

Preferisco portare a spasso il mio cane sempre al solito orario, pioggia permettendo,

lui sa ed io pure quando è il momento di espletare i suoi bisogni fisiologici. Siamo tutti e due felici.

Preferisco non bere il caffè a pomeriggio dopo pranzo, non mi posso permettere che il mio stomaco diventi un ring da combattimento, questa notte vorrei dormire in santa pace, incubi permettendo.

Preferisco che l’Inter non giochi alle 18.30, lo ritendo un orario stupido per far disputare una partita di calcio e poi mi costringe a cenare un pò più tardi del dovuto e non so ancora resistere agli strappi della fame.

Raffaele

Felicità-Poesia Istantanea

Elegante

siffatta

contraffatta

aletoria

illusoria

suadente e a tratti sconvolgente

impertinente

evidenza di contrasti tra le stelle e le mie lacrime

affossa le sue dita dentro il mio destino

scherza con me, poeta un pò meschino

ricama la sua docilità in punta di piedi

schivando la freschezza di ogni mia illusione

solfeggio di consonanti e di idee

dentro una pietra carsica che si fa mia respiro…

Raffaele