Archivi tag: selfie

Siamo l’esercito del selfie

foto tratta dal web
“Siamo l’esercito del selfie
di chi si abbronza con l’iPhone
ma non abbiamo più contatti
soltanto like a un altro post
Mmm ma tu mi manchi, mi manchi, mi manchi in carne ed ossa
mi manchi nella lista
delle cose che non ho, che non ho, che non ho…”

 

Quanti di noi apparteniamo a questo “esercito del selfie” che questa canzone di Arisa e Lorenzo Fragola ha spopolato per tutta questa estate? Una canzone, ahimè, che narra la verità di oggi, lo specchio dove tutti ci stiamo rispecchiando. Senza esagerare ed entrare in una fase apocalittica e di non ritorno, il genere umano sta abusando della propria immagine. L’aspetto interiore, l’anima e la sua bellezza messa da parte per tutto il giorno per far vedere un altro confine che sconfina nella Vanità. E’ bello farsi i selfie con il proprio ragazzo o l’amorosa su uno sfondo romantico come un tramonto, o con il proprio animale, o con gli amici prima di una partitella di calcetto, o semplicemente un “autoscatto” a mare o dietro una bellezza paesaggistica. Tutto è bello, ma basta non esagerare, perchè altrimenti il vero si mescola con l’immaginazione o qualcosa di astratto, vivendoci dentro a questa nuvola di apparenza da noi creata tramite un cellulare (si chiama ancora cosi?).

“Mi manchi in carne ed ossa…” credo che sia un verso che racchiude il vero significato di questa canzone che oltre allegra e solare sentenza e fa una diagnosi parziale di come siamo, noi tutti oggi… Mi manchi in carne ed ossa, mi fa pensare tra le tante cose, che l’abuso frenetico di queste tecnologie ci fa diventare estranei tra di noi, che le relazioni sociali siano il frutto di complicati scambi di messaggistica, dove il contatto diretto con un altro essere vivente viene rinviato in un altro tempo…

Continua…

Raffaele

Selfie

foto tratta dal web

 

“Facciamoci un selfie raga!” Che sia con un amico o amica, con la propria ragazza o il proprio ragazzo, a mare o in montagna, nella propria abitazione o in un locale alla moda… la “propagazione” di questo fenomeno ha invaso il pensiero di tutti, compreso più o meno me. Riflettevo in questi giorni, dopo che non sapendo cosa fare, chiuso nella mia stanza, mi sono fatto un autoscatto ironico mentre ascoltavo la musica con il classico segno della vittoria. Non sono amante delle foto o dei selfie. Sul mio cellulare ne ho pochi: quello con i miei, quello con la mia nipotina e quello con i miei due migliori amici. STOP! Non ho mai avuto la forte esigenza di mostrarmi al di là di un obiettivo, di mostrare il mio corpo e ogni lineamento del mio essere di moda. Non pubblico sui social i miei selfie perchè io non mi sento il dovere di mostrarmi, di denudarmi. E non critico nessuno di chi si fa selfie in ogni momento. Ognuno è libero di fare ciò che vuole. Anzi a proposito dei social, pensandoci adesso, forse uno dei miei motivi per cui non pubblico le mie foto è il giudizio del mondo, in virtù del mio carattere troppo fragile. L’apparire o la sua forzatura mi rende estremamente nervoso oltre che timido e impacciato. Preferisco fotografare, tramite la scrittura, la poesia la mia anima… Ho provato molte volte a rientrare nei ranghi della gioventù, ma dopo ho mollato subito… preferisco fare agli altri le foto, piuttosto che a me… Certo quei selfie serviranno come ricordo concreto, ma preferisco la memoria del mio cuore, intrappolando ogni singola emozione della mia vita. Basta chiudere gli occhi e via con la presentazione istantanea e molto efficace di ogni mio sentimento…

Mi fermo qui 🙂

Buona Vita 🙂

Raffaele