Archivi tag: sentimento

Apnea

Apnea

voci sottomesse

messaggio emblematico

cortocircuito di un cuore in imbarazzo

con il resto dei miei sogni

apnea

display della mia mente spento e mal funzionante

input del passato che non voglio decodificare

ammaestrare il sentimento di una nostalgia che fa fatica a ricordi di me…

Apnea.

Raffaele

Pubblicità

Squilla il telefono

Squilla il telefono ma tu non rispondi.

Salvi la Vita degli altri con la fotosintesi di un sogno nei loro occhi.

Ma non con me.

Disegni film, colori con oro e argento la loro malinconia… ma non la mia.

Scommetti sul progresso della loro felicità, di un modello aristocratico di un loro segreto giunto in prescrizione.

Dove è la tua illusione che mi dimostravi nel sapore amarognolo del tuo spirito fecondo?

Raffaele

Apparente calma emotiva

Svuoto il frigo

ho troppi prodotti in scadenza

come questo pensiero

variegato di vanità.

Estrapolo

un filo di incanto

da questa luna

che servile mi chiama

ad una nuova forma di gentilezza.

Urge l’Amore.

Sentimento e perdizione.

Convulsioni di attimi appena rinfrescati,

troppa arsura nel cuore.

Silenzio e rinascimentale meditazione.

Parlare il giusto.

Parole fertil

calibrandone il loro respiro.

Schivare i pregiudizi del tempo…

non è per niente facile.

Cerco un ristoro.

Nebbia intorno a me.

Prego l’essenza che ci accarezza

sotto questa copiosa pioggia,

tra le pagine di un libro

che non invecchiano

mai tu

sarai luce suadente

che lievemente ritorna protagonista in copertina

in ogni mio capriccio giovanile.

Raffaele

Non sarà mai abbastanza…

Fra poco andrò in Chiesa per vedermi la Santa Messa e partecipare all’Adorazione Eucaristica animata dal Gruppo Famiglia.

Ho deciso di andarci. Di evadere dalla solita routine che mi avrebbe visto incollato davanti a una scrivania a leggere un giornale o scrivere un post sul blog.

Forse vado per spezzare un’ora della mia Vita. Tornerò all’incirca alle 19.15. Non so come tornerò: forse stanco o forse rigenerato da un timido incontro.

Eppure al mattino e alla sera mi ritaglio un piccolo momento per la preghiera. Provo a capire se Lui mi scorge attraverso le mie parole, se è deluso o felice della mia ipocondriaca Felicità, eppure non so se questa mia direzione sia quella giusta. Di fronte alla sofferenza il mio credo si lacera improvvisamente, la mia anima ribolle di dubbi, il mio pensiero cerca un vento, un sentimento che gli cambi prospettiva.

Ma sono ancora qua. Sono pigro e la mia fede ne risente di questa contrattura del mio cuore.

Buona Serata

Raffaele

Estate amara…

Questa Estate 2021 che per passare in rassegna è tutta da dimenticare per me. Non è mai iniziata e sembra nella sua ombra non finire mai.

Niente serate con gli amici. Poche e prive di sapore.

Molti propositi di cambiamento andati via via scemando come questa senso di incompiutezza che mi porto sulle spalle da un bel pò di tempo. Non ho neanche vissuto il tempo della dolcezza con le mie sorelle e con i miei parenti.

Retrogusto Amaro, io che ho sempre apprezzato il lato dolce della Vita.

Ho vissuto una stagione dentro un blocco di cemento, il mio destino ha provato a disegnare traiettorie, balli improvvisi che non rientrano nel mio repertorio.

Ho come la sensazione di aver fatto un lungo sonno, con quell’impasto di saliva che mi risulta acre al mio gusto e alla fine non ricordo nemmeno un sogno. Forse avrò sognato qualcosa di bello ma la mia memoria in questi tre mesi è risultata molto distratta…

e c’è il mare che ancora mi aspetta con la sua poesia ora che dentro me vivo una eterna malinconia…

Raffaele