Archivi tag: sera

Pensieri

Ti dirò che il mio è un universo sempre più stellato da ora che ho conosciuto la morbidezza delle tue labbra, una soffice carezza di questo mio sogno che vorrei non finisse mai…

Ti dirò, la tua voce ora mi manca e sto a scrivere poesie che mai leggerai, sono ostile a mostrarti il mio cuore nudo che nei tuoi occhi ora si rifletterà, sono timido e impacciato e ti dirò anche un pò stonato che il mio amore non trova più quelle note che in una calda estate ti regalerò.

Ti dirò sono confuso, così tanta ricchezza tra queste mie mani, la tua pelle di morbida seta un riparo per lenire le mie vertigini, in questa mia vita dove solo una stella accende il mio pensiero, mi ero perso dentro un sentiero e tu sorgente limpida di bellezza, quanto sete che io ho ancora…

 

Breve pensieri… venuti ora nel mio mondo immaginario…

Raffaele

Questo è pace

foto tratta dal web

 

Questo è pace
Pace è quando le gioie
sono diffuse come le sofferenze.
Quando ogni bussare alla porta
annuncia un amico benvenuto.
Quando la nostra finestra aperta
vuol dire l’ansietà per chi è fuori.
Questo è pace
Quando ogni giorno che tramonta
è un germe che, la sera,
fa spuntare parole e canti di letizia
poichè tutta la giornata
è stata dono e partecipazione…
G. Van Leeuwen

Nuova felicità

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

“Nessuno si disseta ingoiando la saliva” è tutto una questione “evolutiva”. E’ di moda il proprio trattamento estetico, io preferisco quella della mia anima alla ricerca di un senso profonda per dare colore alla mia vita. Ho tanta voglia di dissetarmi dell’amore altrui, di sincronizzare i miei battiti con i loro. Accogliere nella mia stanza vuota e disordinata gente vogliosa di condividere la loro felicità anche se è inverno e fuori piove. Uscire, scovare nuovi confini, vecchie cicatrici sbiadite, le gambe fremono all’idea di riassaporare la voglia di camminare. La mia sequela non so se sarà in salita ma fin quando sarò testardo non dovrò avere paura. Sono stato troppe volte solo che adesso mi sento confuso e spento. Ho voglia di aprire quella finestra che faceva trapelare un filo di luce e contare tutte le stelle che vorranno brillare solo per me. Ho tanta voglia di amare, di uccidere la malinconia e “dimenticare tutto con un Amen”. Ascoltare nuova musica e percepire nuove emozioni seduto in riva al mare accanto ad un falò. Vivere di più la sera, occhi sempre aperti, ho dormito così tanto nell’ultimo periodo, un letargo poco salutare. Saluto ancora una volta quel Raffaele rinchiuso dentro una scatola di secchi pensieri e vado verso una nuova felicità…

Amaro