Archivi tag: serata

Capisco che

foto tratta dal web

 

Capisco che sono arrivato alla frutta… quando fisso per minuti infiniti lo schermo del computer aspettando qualche notifica sul blog, aspetto la risposta di una mia amica in chat che non arriverà mai perchè sicuramente sarà uscita con il suo ragazzo ed io povero sfigato solo ad aspettare il nulla perchè ancora è troppo presto per dormire e non mi va di leggere e nemmeno di ascoltare musica… sto fermo qui, nella luce soffusa della mia scrivania

e aspetto il nulla…

che tristezza Raffaele 😛

“Ma Raffaele si è per caso dopato questa sera?!?!?!?”

 

foto tratta dal web

E’ l’espressione usata da un mio amico al termine della classica partitella di calcetto di ieri sera. Non paravo quasi da due mesi perchè non mi andava, semplicemente, e dopo tanti inviti dei miei amici andati a vuoto “ci hai abbandonati” ho accettato. Complice un buon riscaldamento e una giornata del tutto perfetta ho compiuto dei buoni interventi, subendo solo 2 gol in un’ora di gioco. Mi sentivo vivo, con una voglia spasmodica di parare, tuffarmi da un lato all’alto della porta e con quella dose di tensione che un pò di mancava. Serata perfetta, tutto qui. Mi è mancato tanto il piacere di fare quello che ho sempre desiderato fare da bambino, quando indossai i guanti per la prima volta a 6 anni… e ancora questa mattina ripenso ai bei interventi effettuati ieri sera e quando i giocatori della squadra avversaria se la prendono con me in maniera sempre scherzosa e i miei compagni di squadra si complimentavano con me… allora credo di aver vissuto una bella partita. Ma non sempre è così, a volte perdo la fiducia in me stesso e mi avvilisco specialmente dopo una papera o un errore banale, a volte vorrei non giocare più in porta credendo di non essere bravo o credendo non divertirmi più. Errore perchè ho capito che hai miei amici non importa se sono il Buffon della serata ma che ci sia con loro a giocare, indipendentemente se farò miracoli o meno. E ancora faccio fatica a capire le dinamiche vera di una semplice amicizia… Se mi chiamano per giocare è perchè ci tengono a me come ragazzo, come amico, altrimenti chiamavano altri e mi ignoravano. Per un mese mi hanno invitato e io ho declinato perchè non mi andava, avevo paura di beccarmi l’influenza durante le festività natalizie, stupide supposizioni… rischiando di deluderli come amico…

Mai in tutta la mia vita avevo subito solo 2 reti… Handanovic trema! Sono pronto a fregarti il posto all’Inter! ahahahaahaha 😀

Quando giochiamo di nuovo?

Raffaele

Buona serata!

Appena tornato dall’allenamento con i ragazzi… stanco morto… ora qui per un pò sul blog, poi andrò a giocare con Birillo che mi sta aspettando da questo pomeriggio e poi cenerò intorno alle 20. Cena a base di pittuleeeeeeeeee! ahahah un confezione di pittule tipicamente salentine e bastaaa solo quelle, il mosto ahimè finito! Nature, va bene così…

Pittule lasciate da me ieri sara dai miei amici dopo una pizzata a casa mia… che faccio mica le potevo buttare, crimine contro l’umanità! ahahah

Ora ascolto un pò di Ligabue e riordino un pò di cose, nella mente e nel cuore, spero di non fare danni!

Tolgo il disturboooo… ciaoooo

Raffaele

Non ho voglia

Non ho voglia di iniziare a leggere un libro, non ho voglia di vedermi l’Inter, non ho voglia di scrivere e di comporre qualche saggio… la fantasia è volata via questa sera.

Non ho voglia di leggere quel quotidiano comprato ieri e di informarmi sulla realtà di questo mondo a cui, questa sera, non voglio aprire le porte del mio pensiero.

Non ho voglia di giocare ai video giochi e ne di stare incollato al cellulare aspettando una risposta di un messaggio che credo, a quest’ora non arriverà mai…

Ho solo voglia di ascoltarmi un pò di musica e lasciarmi andare sulle rive di qualunque mare, in qualunque posto esso mi porterà… riposo i miei sensi e forse sarà inutile dormire dopo perchè la musica mi farà fare un viaggio in un sogno di note e stelle cadenti…

Non pensare al nulla, come se il vuoto per un pò lo tengo stretto tra le mie mani, almeno per un pò…

 

Raffaele