Archivi tag: sonno

Sonno mai arretrato

Credo che questo nuovo lockdown lo passerò dormendo più che scrivendo… ebbene si, dormire sta diventando sempre di più il mio hobby preferito. Dovrei aggiornare il mio Curriculum Vitae, non si sa mai. Dopo aver pranzato, intorno alle 13, prendo da una cassapanca la mia copertina a tinte nero e blu mi dirigo in salotto e mentre i miei si guardano gli ultimi istanti del programma di Antonella Clerici io cerco subito conforto a metà giornata tra le braccia di Morfeo. Non posso farne a meno, ormai sta diventando un vizio come la sigaretta dopo il caffè tanto per dire. Oppure la sera già intorno alle 21 vorrei mollare tutto e dirigermi verso la mia stanza da letto e farmi le mie belle 10 ore di sonno. Dormo, come ovvio che sia, più nel periodo invernale che nel periodo estivo. Mi piace dormire sommerso tra le coperte oppure sulla mia sedia a sdraio con il mio piumone. Il dramma è alzarsi la mattina o al pomeriggio per portare a spasso Birillo. Giovedi scorso ho fatto “tuttu nu tiru…” dalle 13 alle 18 facendo la mia pennichella pomeridiana… più dormo e più ho sonno, incredibile! Ma dormire è l’unico vizio che non me la sento di rinnegare, mi dispiace… forse con la mia pigrizia mi perderò chissà quanti momenti di quel che resta della mia gioventù ma ne parlerò al prossimo post…

Intanto già me cala la palpebra!

Buona Notte! cioè buona serata!

Forse in un’altra Vita ero un Orso… bhò chi lo sa!

Raffaele

Stranezze del mio essere…

foto tratta dal web

 

Ehi tu… dico a te! Te, tu… non ci ho mai come capito come mi devo rivolgere… insomma si tu, te… insomma ci siamo capiti… ti è mai capitato che per cercare di alzarti presto la mattina avresti dovuto cambiare letto e stanza? Eh si, quel fenomeno si chiama Raffaele e modestamente nacqui strano, è una mia caratteristica peculiare come un tatuaggio indelebile da esibire nelle più raffinate occasioni…. ehi si… oh quanti sospiri! va bè, ecco, dicevamo… in questo ultimo periodo facevamo una enorme fatica tragicomica nell’alzarmi dal letto. Sveglia puntata inizialmente alle 7.30 ma che poi rinviavo di mezz’ora in mezz’ora fino a provarmi nel ritornare in vita verso le 9 con tanto di sgrida da parte dei miei. Uscire dal sarcofago di buon mattino è una impresa ardua per me e per il mio cuscino che tanto mi vuole bene e che risulta essere doloroso staccarsi in quei frangenti. Diciamo che dormire è il mio hobby preferito, altro che la scrittura! shè! gli faccio un baffo a lei! Comunque la mattina diventa una impresa impossibile aprire gli occhi e fare quell’azione che riesce a tutti quei ottimisti del mattino… aprire gli occhi ed esultare “buongiorno mondo!” per me sarebbe meglio una mazzata sulle gengive e forse il mio bizzarro pessimismo nasce sin dai meandri del mattino… io che volevo che la giornata fosse costituita solo dal pomeriggio e la sera! Insomma questa notte notte sono andato a dormire nella stanza degli ospiti con un “nuovo amico” e la sorpresa è che sono riuscito a svegliarmi decentemente un’ora prima. Infatti alle 9.15 avevo finito già di fare colazione e di pulire al cuccia del mio cane e adesso mi ritrovo qui a scrivervi questo scansonato post… infatti nel mese di luglio ho dovuto dormire in questo nuovo letto perchè la mia originaria stanza era occupata dalle mie sorelle e non facevo fatica a rimettermi in senso sin dalle prime luci dell’alba. Ma faccio fatica a credere che sia stato il letto a farmi compiere questo miracolo… credevo fosse una questione di motivazione e di stimolo. Alzarmi presto per andare non so in campagna o a raccogliere la legna con mio padre o bhò non saprei… certo devo ammettere che questa notte non è che ho proprio riposato bene… forse il mio vecchio letto era troppo comodo e questo un pò troppo scomodo… imprevisti della mia comica vita, insomma! Eppure alle 23 stavo già tra “le braccia di Morfeo” e nonostante le mie ansie quotidiane riposo bene… guardate non ve lo so dire… so soltanto ora che mi sento meglio, a parte ancora il gran caldo… siamo quasi a settembre uffa! e niente il sonno è il mio grande tallone d’achille anche se nonostante tutto mi alzo sempre presto rispetto ad alcuni miei amici che rientrano in vita a ridosso del pranzo! No vabbè io rido e scherzo ma oltre le ore 9 farei fatica anche io a non alzarmi ma invidio tanto quelli che puntano la sveglia all’alba… ho provato raramente quella gran bella e vigorosa sensazione… “è tutta questione di volontà” ripete sempre mio padre… forse si… è anche vero anche se questa mattina si sono sorpresi nel vedermi sveglio… da un’altra parte…

mhà… meglio riderci su!

Buon inizio di settimana!

Buona Vita

Raffaele

ebbene si…

foto tratta dal web

 

Ebbene si… mi ritrovo a mettere la sveglia alle 7.20… con la speranza di dare un senso alla mia giornata… suona… la rinvio di 20 minuti… suona… la rinvio di altri venti minuti… suona… ho un pò di fame ma chisenefrega… la rinvio di altri venti minuti… suona… mi alzo non so con quale forza e si fa già sera!

E mo????

Raffaele

sonno, sonno e ancora sonno… praticamente in perenne letargo!

foto tratta dal web

 

Mannaggia a me alla mia pigrizia, alla tentazione del fascino del letto a cui non riesco a opporre resistenza la sera… vorrei modificare le dinamiche del riposo durante del 24 ore, una battaglia che la sto vincendo ma il finale è ancora lontano. Mi succede che lascio film a metà, partite di calcio nel secondo tempo per poi scoprire a mie spese la mia pazzia di attimi successivi sprecati dal richiamo della mia pigrizia… si do la colpa a lei! Mi lavo le mani! se sono difettoso la colpa è anche la sua!

Ho eliminato in parte la pennichella pomeridiana, bella vittoria e vorrei dedicarmi alla mia passione per la scrittura, la poesia e il blog, dilatando il tempo di sveglia il più lungo possibile. Quante volte mi viene “lo stimolo” per scrivere un componimento, una bella fantasia, ma che rigetto e rimando più in là perchè la forza attrattiva di chiudere gli occhi è più forte di tutto? 

Sul mio curriculum dovrei scrivere alla voce “Hobby”: dormire il più lungo possibile!

Questa mattina se mi fossi alzato un’ora prima, solo 60 minuti in anticipo avrei vissuto appieno la vittoria di Dovizioso nella Motogp, avrei portato il mio cane a passeggio accarezzando quel fresco profumo del mattino… per fortuna che mi sono alzato un pò prima per scrivervi e augurarvi una Buona Domenica!!!!!!!!!!!!

E a voi, quanto vi piace dormire, siete pigroni come il sottoscritto??? 😀

Con immenso affetto, Buona Vita! 🙂

Raffaele!!!

Un pò di fresco :)

foto tratta dal web
foto tratta dal web

Certo che qui il caldo non ci sta risparmiando. Sembra di stare in forno ed io sono già bello arrostito! Penso a tutte quelle persone che sono costrette a lavorare sotto il sole cocente per molte ore come i muratori o gli operatori stradali per esempio. Ed io lamentoso e capriccioso che sono stato un ora all’aperto, tra le pulizie del mio cane e stendere gli indumenti in terrazzo… no non mi posso lamentare. “Raffaele dai è estate! Goditi questa bellissima stagione e non pensare troppo, lascia i tuoi pensieri a mollo e relax please!”. Scusate ma è la mia coscienza che non vuole proprio tacere.  Dai in effetti un pò mi piace questa stagione, come per esempio portare Birillo a spasso per le vie deserte del mio paese alle 23, andare a giocare ai campetti con i miei amici e poi uscire a farci una birretta, stare in camera con il climatizzatore a palla mentre cerco di leggere un buon libro. Certo uno dei miei sogni è quello di alzarmi presto per vedere, dall’ultimo piano della mia casa, l’alba… un nuovo giorno sorgere… ho visto poche volte questo piccolo miracolo della vita, per colpa del mio sonno intenso ed esasperato! Poi c’è il Tour de France di ciclismo in tv, che per via della campagna, lo vedrò a giorni alterni. Poi c’è la campagna stessa che mi rilassa e mi gratifica nel mio piccolo lavoro settimanale aiutando il mio babbo alla sua passione post lavoro. Poi c’è il mare, il nostro meraviglioso mare che ho imparato a scoprire quest’anno ed ad amarlo come mai prima d’ora… anche se il vizio di portarmi l’i-pod c’è l’ho sempre. Bisognerebbe semmai ascoltare, imparare ad ascoltare il canto ed il suono della nostra natura, che tanto ci dona e che nulla riceve in cambio da noi. E voi tutto bene?  Un forte abbraccio, cari amici!

Raffaele