Archivi tag: sorriso

E poi bhò…

E poi bhò… scopro che nell’ultimo anno il mio migliore Amico è stato……. “And the winner is…” il Dentista. Se un giorno, forse mai o in un’altra vita o in un mondo parallelo, mi sposerò quasi quasi gli chiedo se vuole diventare il mio testimone di nozze! Ormai è uno di famiglia 😛

Buon giorno!

Raffaele

Pubblicità

Doccia

Non ne potevo più, mi stavo dissolvendo, stavo per scomparire nell’immensità dell’estate. Un pò per via della mia scelta pazza di farmi crescere i capelli proprio nel mezzo dell’inferno (sono decisamente un genio, non credete?), un pò perchè detesto i climatizzatori, un pò perchè non mi sopporto neanche più da solo (e qui c’è dedicare un capitolo della mia esistenza)… alla fine non ha resistito e mi sono fatto, intorno alle 17, una doccia ghiacciata anche con il rischio di farmi venire un malanno… non volevo proprio uscire, ogni goccia d’acqua era un soave benessere che la mia pelle richiedeva urgentemente. La voglia di rasarmi i capelli e la mia folta barba c’è… ma resisto… l’estate per me è una battaglia nell’attesa del mio inverno. Ed è una sorpresa quando la sera a cena in giardino un leggero venticello inebria i miei sensi… vorrei prenderlo e giocarci prima che tutto si dissolva. Ma non mi lamento… sto vivendo delle belle giornate con le mie sorelle e la mia nipotina, la mia famiglia che si stringe intorno a un tavolo per parlare e scherzare, perchè a me il sorriso nonostante il mio amico poco gradito, ovvero il caldo, non manca. Ed anche se mi tocca aspettare la sera per leggere un pò o portare a spasso Birillo e nel pomeriggio mi tocca fare una pennichella forzata perchè non mi va di fare nulla e ho mille pensieri un pò stagnanti nel mio orizzonte, dai alla fine per ora non mi posso lamentare…

E voi, a che a punta state della vostra estate?

Basta, oggi ho scritto abbastanza 😛

Raffaele

A.A.A. cercasi ispirazione urgentemente :D

foto tratta dal web
Quello nella foto sono io… Pippo! che invano da due settimane è alla ricerca spasmodica di una ispirazione poetica che sta seccando come un fiore del mio pensiero estivo. Sto provando tutte le tecniche che uso di solito nel comporre… ma Niente! Mi vengono in mente orrendi versi, e strane articolazioni di rime senza senso. Ogni tanto qualche canzone di Niccolò Fabi, di Ligabue, dei Negramaro solleticano la mia fantasia ma essi si brucia subito come foglie secche. Eppure esco, sto a contatto con la realtà che mi circonda… ho anche smesso di scrivere e di fare interviste per una pagina facebook… nada! Credo che il mio pensiero sia andato anche lui un pò in vacanza, a prendere fiato, cercando di respirare aria pulita e pura, magari sorseggiando un drink vicino al mare… sempre meglio che stare di fronte ad un asociale come me! ahahahah 😀   Eppure come vedete scrivo sul blog, vi tengo compagnia… ci provo… devo aspettare come Pippo che un emozione liberi nel cielo la mia ispirazione smettendola di guardare in basso osservando perennemente i miei lunghi piedi e qualche pezzo della mia ombra…

aspè, aspè…

ecco… aspèèèè

“La luna ci ha presi di nascosto,

ed ha ripreso a volare,

tra i giacigli robusti

incarnati nel mare…”

mmmmh… sempre meglio che niente!

Buona giornata!

Buona Vita!

Raffaele

Piove

Ripropongo con affetto il mio primo articolo pubblicato sul blog “Lascia vivere il pensiero” datato 12 Ottobre 2013… più di tre anni di vita per il mio spazio dell’anima… spero che vi piaccia! 🙂

 

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Piove e penso a quella mia immagine  riflessa su una pozzanghera sulla strada vicino casa . Penso alla coscienza che lacrima ferite del passato lacerando la vista di un orizzonte vuoto tra i palazzi in pieno centro. Penso alla speranza mal nutrita e a digiuno da eventi effimeri, a quell’ angelo intrappolato nei meandri di un deserto solo perché geloso della goliardia del Creato. Medito e aspetto l’arrivo della bora capace di scalzare tralci di un incompiuto presente. Attendo che si faccia sera e intravedere tra le nuvole nere la magia apparente della luna utile per convincermi che il futuro non sia il frutto di un’immensità di sogni bruciati nell’ enfasi dell’estate, non sia quello spazio temporale dove ancora non ha avuto luogo la nascita di un sorriso dolce verso la Vita.

Raffaele

Strana Felicità… parte seconda :D

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Giorno e momenti di vasta follia del mio pensiero. Ho iniziato con educazione e rispetto a chiedere ai miei amici, ai miei parenti, alle persone da poco conosciute sui social, insomma oltre i miei confini del mio corpo che cosa era per loro la Felicità e in quali momenti della giornata toccavano “il cielo con un dito”. Molti messaggi inviati e una sola risposta di un mio amico, tutti gli altri hanno preso tempo… non mi hanno risposto subito… vogliono meditare sul significato dell’autenticità della loro Gioia… aspetterò per poi poter inserire i loro pensieri all’interno di una pagina del mio piccolo blog, in maniera del tutto anonima. Perchè lo faccio? Perchè rompo le scatole al mondo con la mia innocente domanda? eh… vai a saperlo! ahahah! Non saprei dire il motivo principe di questa mia curiosità. Voglio imparare ad essere felice, capire le sue modalità e caratteristiche, capire la sua etica… un cammino lungo per uno come me che a volte ha bisogno di un pò di tristezza per isolarmi e meditare un pò. Attraverso le risposte altrui, se ci saranno, cercherò anche di capire e delineare meglio il mio concetto di Felicità. Perchè la Felicità è l’unica medicina che ci può salvare e curare dall’ipocrisia di questo mondo. Esplorare la Felicità altrui, oltrepassando i miei orizzonti, esplorando altre vite e ottenere spunti e riflessioni come del tipo: “La felicità è uguale per tutti? Esiste una felicità attiva e passiva, statica e dinamica?”

“La Felicità è reale solo quando è condivisa”

Raffaele