Archivi tag: squadre

Rosico, dunque esisto!

Eh, la fantastica ipotesi, apoteosi dell’appodo del Marziano Ronaldo in quel di Torino, sponda bianconera, rinfresca e dona entusiasmo tutto il popolo calciofilo italiano sul finire del Mondiale e nel cuore del romanzesco calcio mercato, il “Re del regno pallonaro” per eccellenza. Vedremo se solo un idea che si potrebbe concretizzare o sarà tutto come un leggero venticello estivo…  sognare non costo nulla. La Juve d’altronde, con la sua eccelsa condizione economica e societaria, potrebbe in futuro permettersi certi tipi di acquisti. Certo quel che mi chiedo e dove potrebbe e se nel caso ci sono i soldi per pagare il ricco ingaggio di Cr7, se serve sacrificare qualche big, se bisogna impostare una specifica campagna acquisti mirata a costruire intorno a lui una squadra vincente anche in Europa… per ora solo ipotesi. Da sportivo spero nel miracolo di vedere Ronaldo calcare gli stadi della nostra Serie A e vedere l’effetto della marcatura difensiva italiana sulle sue gambe! ahahaha… sarebbe un privilegio avere un campione come lui qui in Italia. Il nostro  calcio ha bisogno di gente come lui per far passare anche qualche malanno che da tempo tormenta il nostro sport. Ma tifoso di una rivale della Juve, se il sogno diventerà realtà, un pò rosicherei, sono sincero… è ovvio! Ma fino ad un certo punto. La mia Inter e la Juve sono ancora divisi da un lungo confine, da mondi non ancora paralleli. L’inter alla ricerca di una stabilità economica societaria e attenta ai paletti del fairplay finanziario imposti (giustamente!) dalla Uefa e che cercherà di essere in futuro l’antagonista dei bianconeri con quest’ultimo che sperano in una conquista della tanto desiderata Coppa dei Campioni. L’indivia nella Vita come nello Sport è un arma a doppio taglio che può provocare pericolo per colui che la esercita più per colui a cui è rivolta… per ora sono solo voci, non c’è nulla di concreto, aspettiamo gli sviluppi di questa faccenda davvero intrigante! 😛

Intanto fra poco, se la pigrizia non mi tormenta, vado a correre e e fare il mio campionato mondiale! 😛

Raffaele

Si ricomincia! :D

foto tratta dal web
foto tratta dal web

Prima giornata del campionato di serie A 2015/2016 al insegna delle emozioni e di qualche lieta sorpresa. No certo per la Juventus che stecca clamorosamente all’esordio, in casa, contro una pimpante Udinese di Colantuono e di un immortale Totò Di Natale. Non era mai successo alla “Vecchia Signora” di perdere la prima partita di campionato, in casa, in tutta la sua storia. Quando perde, a prescindere dalla squadra che incontra, fa sempre notizia. Nulla di allarmante, si rifarà tranquillamente. Da interista, ve lo giuro, non sto gufando 😀 Brava Udinese, quest’anno, credo, potrà dare fastidio alle grandi non solo al Friuli.

La Roma, rivale principale della Juventus per la corsa al titolo, non va oltre 1-1 al Bentegodi contro un ottima Verona di Andrea Mandorlini. Secondo me, dovrebbe rinforzarsi, la squadra di Rudi Garcia, specie a centrocampo, in questi ultimi giorni di mercato, per via dei ripetuti infortuni di Strootman; l’attacco sembra micidiale, urge trovare un difensore centrale di livello e un terzino sinistro, sono sicuro che il d.g Sabatini troverà i giusti tasselli per la sua Roma.

Il Milan del sergente Mihajlovic perde al Franchi contro una buonissima Fiorentina di Sousa, complice anche la prematura espulsione del giovane centrale Rodrigo Elyper doppia ammonizione. Il buon campionato dei “Diavoli rossi” promette bene e Sinisa sa come far giocare bene le sue squadre. Ci vuole pazienza.

L’Inter fa il suo dovere e batte una indomita Atalanta solo allo scadere con una perla di Jovetić. La squadra di Roberto Mancini soffre in fase di costruzione, il gioco è lento, stagnoso, macchinoso. Manca un playmaker, e sicuramente questo compito non spetta a Medel che è un mediano vecchio stile. Da rivedere il giovane Gnoukouri, spaesato ed emozionato di fronte alla prima al Meazza. Bisogna darli fiducia.

Il Sassuolo, in casa, batte il Napoli 2-1, partita molto gradevole e ben giocata da entrambe le squadre. La squadra emiliana ha fatto valere il fattore campo. Difesa da “ricompattare” assolutamente per Mister Sarri specie nelle “letture di gioco”.Higuain non ancora al top della forma.

Il Palermo, nonostante alcune defezioni che hanno privato Iachini di giocatori forti e di valore come i vari Dybala, Belotti e Baretto, piega il Genoa 1-0.

Nell’anticipo di sabato sera la Lazio, non si fa distrarre dalla partita di ritorno di Champions e sconfigge all’olimpico il Bologna, dell’ex Delio Rossi, 2-1. “Partita da chiudere prima sul 2-0” il commento di Pioli a fine match. Tegola per i laziali, Biglia out un mese per infortunio.

Infine le due “cenerentole” Carpi e Frosinone sconfitte entrambe all’esordio. La squadra di Castori ne prende 5 a Marassi dalla Samp, troppo il gap, il divario tecnico tra le due squadre. Orgoglio Carpi che sul 5-0 nella ripresa segna due gol per ridurre il pesante passivo. Ci vorrà ancora un po’ di rodaggio. Francamente non la do già spacciata, e già retrocessa. Ho fiducia nel Carpi. Siamo solo al 23 Agosto e il campionato è solo all’inizio. Non basta al Frosinone con il proprio stadio, il “Matusa” strapieno in ogni ordine di posto (10.000 spettatori), per aver la meglio contro il Torino, 1-2. Passati in vantaggio, non riesco a gestire e a conservare almeno un punticino. Decide Baselli.

Non ci sono stati casi di moviola eclatanti, gli arbitri si sono comportati bene. Non ci sono stati episodi di violenza tra le varie tifoserie. Polemiche zero. Tutto è andato lisci come l’olio. Spero che duri cosi anche per le restanti 37 partite di serie A.

Buon campionato a tutti! 😀