Archivi tag: tema

Ovviamente…

Ovviamente il mio ultimo post era un discorso un pò provocatorio anche se c’ho messo un briciolo di mia verità, per quanto possa contare. La tristezza che intendo io non aspira ad una sofferenza crudele della carne e dello spirito ma una malinconia che se ben calibrata e capita può essere lenitiva nel lungo processo di comprensione interiore nel lungo cammino della nostra esistenza.

Perdonatemi, non sono ne un filosofo e ne un teologo, mi permetto di effettuare dei piccoli ragionamenti che in questo momento mi colpiscono e mi attirano cercando di non cadere nella banalità. Sono un curioso del pensiero e anche se possono risultare veniali mi pongo molte domande e mi accontento di esse. Perchè forse in questa vita faremo fatica a comprendere il Mistero e non dovremmo mai avere l’arroganza di trovare delle risposte che solo il Padre Eterno le custodisce.

Ecco, credo che ognuno di noi non debba essere indifferente ai grandi temi della Vita. Specialmente i giovani devono essere accompagnati dagli adulti nel lungo cammino del discernimento. Porsi domande sui temi dei Creato, sui temi etici e morali credo che sia un diritto di ogni individuo. Ognuno cerca di seguire un proprio percorso, una luce, una via, una direzione e non posso esistere riflessioni di primo o secondo livello. Anche la curiosità di un bambino di 6 anni può metterci in difficoltà, ci può spiazzare. Infatti quando all’Azione Cattolica educavo le classi delle scuole elementari avevo il timore dei loro quesiti, nel mio contesto, specie sulla Fede. Una spinta per istruirmi sempre di più. Eh si perchè oltre a porci delle domande dobbiamo anche documentarci, studiare, informarci attraverso i libri o i media, un pò per un cristiano che si legge qualche brano della Bibbia, tanto per intenderci.

Impariamo ad essere curiosi del nostro destino.

Raffaele

Verità

 

La verità che sprofonda nel cuore, quando essa non ci è rivelata

La verità che ognuno porta come un macigno nella propria anima, quando essa diventa una nemica

La verità nascosta dei nostri amici, quando essa oscura momenti di felicità eterni

La verità che può far male e creare profonde ferite quando essa non guarda in faccia il sole e scompone ogni frammento del nostro universo, fermando ogni battito della nostra vita che crede ancora nella profonda sincerità nel rivelare le nostre più intime verità…

Quando la verità di una Parola si fa carne e seguiamo i suoi Passi…

Raffaele

200!!!! E siamo solo all’inizio!!!!

foto tratta dal web
foto tratta dal web

“Prima che il vento

 si porti via tutto

e che settembre

ci porti una strana felicità…”

 

Eccoci qui! Eh siamo ancora…eh già!

In questi mesi estivi ho oliato per bene i meccanismi del mio blog che per volare libero e felice ha bisogno di vento nuovo e fresco. Sport, attualità, musica, poesia, stati del mio essere e della mia anima… questi saranno i temi di cui parlerò nel prossimo e imminente futuro  a voi, miei cari amici, con il cuore in mano e il sorriso sempre  ben disegnato sulle labbra. Un blog, “un piccolo spazio per l’innocente e fragile anima” aperto a tutti e per tutti.  200 post pubblicati son un bel traguardo raggiunto grazie e specialmente alla mia amica Manu. 200 post e non saranno gli ultimi, ma i primi di una lunga serie, quindi abituatevi a sopportarmi! Perdonatemi…ma non riesco a essere serio per più di due minuti di fila 😀

200 è un bel numero, che francamente non mi spaventa anzi mi da una grande carica emotiva per rendere sempre più bella la mia piccola creatura, sempre più aggiornata e al passo coi tempi. E pensare che quel giorno di Ottobre di quasi due anni fa tutto era nato per caso. Il destino ha dettato legge, ha compiuto il suo dovere ed io lo ringrazio cordialmente.

“Lascia vivere il pensiero…” Il pensiero, appunto, come fonte inesauribile per la mia felicità. Il pensiero al centro del mio essere, del mio divenire. Poesie, racconti per giocare con la fantasia; saggi e articoli sportivi per alimentare sempre più la mia passione per il giornalismo. La musica per iniziare bene la settimana in vostra compagnia.

Il blog per me è una piccola “ancora di salvezza” dove mi lascio dolcemente naufragare da parole che “mai nude resteranno”. Ho vissuto momenti mistici, poco fertili, momenti in cui ho litigato con la mia coscienza lo ammetto, ma non mi è mai passato per la testa l’idea di lasciare, chiudere per sempre questo spazio emotivo, anche per il vostro rispetto che mi seguite con tanto aspetto.

Il nostro blog, lo definire di nicchia, come una piacevole musica nei piccoli locali. Non mi va di far pubblicità, certo dovrei “lavorare di più” sul sistemare e inserire tag e giuste categorie per rendere più visibili un mio componimento, ma non mi ha mai particolarmente colpito. Forse sbaglio.

 

“l’estate addosso

bellissima e crudele

le stelle se le guardi

non vogliono cadere…”

 

E’ strano come il post numero 200 sia coinciso con un brano su San Lorenzo e le sue “lacrime”.

foto tratta dal web
foto tratta dal web

Un desiderio per la mia creatura l’ho esaudita con molta enfasi.

170 stelle che seguono con affetto il mio blog!

 

“Per ogni giorno, ogni istante, ogni attimo” vissuto insieme cari colleghi… Grazie Mille!

 

Ehi noi stiamo qua, non ci muoviamo mica… ok?????

Buon proseguimento di giornata! A presto!!!!

foto tratta dal web
foto tratta dal web

L’arte della scrittura

 

foto tratta dal web
foto tratta dal web

 

Sono appena tornato dagli allenamenti di calcio, un po’ infreddolito, con i miei “campioncini”, una bella doccia… bollentissima!!! dentro il bagno emerge una grossa nuvola, non vedo nulla, sembra la nebbia di primo mattino. Non mi va di uscire, ma sento il dovere di venire qui nella mia camera, aprire il pc, e scrivere questo post.

Ho letto poco tempo fa due meravigliosi libri come “Ciò che inferno non è” di Alessandro D’Avenia e “Il corpo umano” di Paolo Giordano. Due meravigliosi, lieti e incantevoli libri che mi hanno scalfito sempre di più dentro l’anima la passione per questa meravigliosa arte che è la scrittura.

Leopardi diceva che “l’arte concentra sotto i nostri occhi ciò che in natura è disperso”. E’ vero, secondo il mio pensiero. Solo grazie alla scrittura, nella fattispecie la poesia, che riesco a cogliere certe sfumature, certi colori magari sbiaditi dal tempo, che in natura, appunto è svanito. Ma è anche “un beneficio all’anima che si districa tra le sensazioni e pensieri raccolte in una manciata di parole”. “ I poeti sono ospiti d’onore della vita” diceva Petrarca. Oddio, vista la mia vena leggermente pessimistica del creato, mi sento solo in parte, grazie alla mia passione, “un soggetto che smuove o cerca per lo meno, la coscienza o un briciolo di pensieri dei miei “lettori”” che hanno il coraggio di leggere ciò che amo scrivere ahahahah. Chi con la musica, chi con la pittura, scultura, noi con la scrittura ecc abbiamo il compito e il privilegio di dare piccole e fortificanti vibrazioni a questa umanità dando dei pregevoli contorni rosei. Siamo noi, senza essere egocentrici, piccoli custodi della morale di questo universo. Lanciare un tema, un messaggio, un graffito pieno di significati, di lasciare conservati per bene nella mente dei nostri figli, nipoti…

E’ un piccolo e breve saggio che darà il via ad altri sempre con queste tematiche. E voi cosa pensate della nostra passione? Quale metafore, definizioni, date alla scrittura? Sono proprio curioso di sapere… 🙂