Archivi tag: Vita

Apparente calma emotiva

Svuoto il frigo

ho troppi prodotti in scadenza

come questo pensiero

variegato di vanità.

Estrapolo

un filo di incanto

da questa luna

che servile mi chiama

ad una nuova forma di gentilezza.

Urge l’Amore.

Sentimento e perdizione.

Convulsioni di attimi appena rinfrescati,

troppa arsura nel cuore.

Silenzio e rinascimentale meditazione.

Parlare il giusto.

Parole fertil

calibrandone il loro respiro.

Schivare i pregiudizi del tempo…

non è per niente facile.

Cerco un ristoro.

Nebbia intorno a me.

Prego l’essenza che ci accarezza

sotto questa copiosa pioggia,

tra le pagine di un libro

che non invecchiano

mai tu

sarai luce suadente

che lievemente ritorna protagonista in copertina

in ogni mio capriccio giovanile.

Raffaele

Ricchezza

L’Amore Profetico della mia Famiglia.

L’Atto di Fiducia dei miei Amici.

La Felicità primaverile dei miei ragazzi dell’Oratorio.

Sono queste le tre più grandi ricchezze che io possiedo.

Anche saper accogliere dentro di me,

nel mio cuore,

ogni lato autunnale del mio pensiero e saperlo consacrare

nella leggerezza di una farfalla…

tutto questo è per me autentica ricchezza.

Lasciarmi abbagliare da quella Luce

che traccia un percorso dal profumo estivo,

saper chiedere perdono a tutti voi dei miei battiti

di una Vita non sempre tradotta a dovere…

Tutto questo è per me fonte di Eterna Ricchezza.

Buona Domenica e Buona Vita 🙂

Raffaele

Pagliaccio

Sono la sfera
Di un indovino
Nei miei disegni è scritto e vedo il tuo futuro
Sono il pagliaccio e tu il bambino
Farò pagare caro ad ogni uomo il suo sorriso
La sera quando mi sciolgo il trucco
Riscopro che sono un pagliaccio anche sotto
E sullo specchio del camerino
Mi faccio della stessa droga per cui vivo (la vanità)
Ma in fondo io sto bene qua
Tra le reti del mio circo che non va
Ma in fondo io sto bene qua
Trovando in quel che sono un po’ di libertà.

Pagliaccio, Cesare Cremonini

foto tratta dal web

Cazzotto

Ho appena finito di leggere “La forza della Ragione” la prosecuzione de “La Rabbia e l’Orgoglio” di Oriana Fallaci… e niente… ho letto le restanti 150 pagine quasi tutte di un fiato negli ultimi tre giorni. Avevo iniziato di leggere questa opera di denuncia un pò di mesi fa ma rimasi sbigottito dalla ferocia con cui la Fallaci accusava la Sinistra e l’Occidente di essere servo dell’Islam con qualche riflessione di tipo spirituale, così sono riuscito nell’intento di terminarlo.

Non mi sorprende la sua scrittura visto che nella mia piccola libreria ho oltre sue opere ma credetemi questo libro è stato come un cazzotto in pieno volto.

Mi ha aperto la ragione e instaurato nella mia piccola cultura delle riflessioni che naturalmente dovranno avere dei termini di paragone più in la.

Non mi piace sposare una sola tesi. Credo che il pensiero vada condiviso con più colori e apprezzarlo quando essi sono per noi nocivi, ed è ciò che in parte non mi piace della nostra politica: ognuno incarna le proprie ideologie su degli spartiti che hanno sempre le stesse e identiche note… ogni tanto è utile anche apprezzare e fondere musica jazz con quella rock e non ciò non voglio suscitare in voi nessun tipo di eresia morale.

Insomma “La Forza della Ragione” anche se è di venti anni fa lo reputo di estrema attualità.

Raffaele

Bhò, non saprei…

E’ da quando che è caduto il Governo che il mio interesse per la politica è lievitato, è aumentato sensibilmente.

Ho ripreso a vedermi con più interesse i Tg e i programmi di approfondimento e il martedì e il venerdi mi reco in edicola per comprare i quotidiani.

Mancano due mesi alle elezioni e c’ho una confusione in testa che non potete immaginare. Non so nemmeno se andrò a votare… thò… eccovi servita una bestemmia morale.

Forse sto sprecando tempo inutile visti i soliti personaggi che ruotano intorno al Parlamento.

Ormai tutto sembra essere diventato una telenovela latino-americana.

Eppure dentro di me un pizzico di curiosità c’è.

Vorrei essere uno psicologo per ragionare sul pensiero dei politici, su ogni loro sfaccettatura emotiva e razionale e farmi due risate davanti alla tv mentre sorseggio una bella birra ghiacciata.

Non so se proverò a raccontarvi qualche mio sentimento qui sul blog… ho qualcosa in mente.

Ma posso dirvi che leggendo le prime pagine dei quotidiani mi sto facendo delle enormi risate… ma sono convinto che presto ritornerò serio perchè c’è poco da scherzare, ahimè….

Benvenuti in Italia, Signori!