Archivi tag: vitalità

Ricaricarsi

L’apoteosi di uno sportivo… All Blacks a San Siro e la loro “Haka” nel tempio del calcio italiano… apoteosi pura. Anche se sono passati 9 anni dal test match tra l’Italia e la Nuova Zelanda il ricordo di quella partita è ancora vivo nei miei ricordi… momenti che ti fanno sempre di più appassionare al Rugby!

Quando sono giù di morale e non mi va proprio di fare niente prendo il mio cellulare e mi guardo il video della loro Haka, che sia il “Ka mate” o il “Kapo o pango”. Per ora so eseguire meglio la prima danza maori, più o meno so enunciare bene i suoi versi e più o meno so eseguire i suoi gesti. L’Haka mi da una bella grinta, certo non risolve tutti i problemi della giornata ma prendere spunto dalla passione e vitalità che quella danza mi crea è senz’altro un fatto positivo, un pò come cantare a squarcia gola allo Stadio “Pazza Inter!” 😛 

Perchè per arrivare in meta ho bisogno di tutto me stesso, che il cuore e la mente viaggino in una unica strada, quella della vittoria!

E voi cosa usate per caricarvi la mattina?

Raffaele

“Vammi” a capire

Alcune volte faccio fatica a capirmi, come se fossi costituito da mille nodi piccolissimi da dover sbrigliare in poco tempo. Sono stato due settimane da solo, a casa, perchè i miei hanno passato le festività in Emilia con le mie due sorelle. Ed io rimasto solo soletto. Ma sono stato benissimo e stranamente ho scoperto che quando ho in dote una buona forza di volontà riesco a star bene con me stesso e con gli altri, amici e parenti. Sono stato davvero sereno, libero di ogni pensiero. Ho scritto molto, specie sul blog, ho allenato con molta intensità i miei ragazzi di calcetto, ho passato ore e ore a leggere e ad ascoltare musica e la cosa più importante ho dormito il giusto. Niente riposino pomeridiano e la mattina sveglia presto. Poi ieri sono arrivati i miei e mi è ritornata la “sonnolenza” che ha caratterizzato il mio periodo precedente alle feste. Con questo non voglio assolutamente dire che il problema sono loro, anzi con mio padre non sto mai fermo… sempre a fare qualcosa… ma è come se la mente e il corpo si adagiano su stessi tanto “non sono più da solo, non ho più nessuna responsabilità” e ritorna la mia pigrizia che caratterizza il mio lato malinconico. E’ tutta questione del pensiero. Pormi degli obiettivi che mi stimolano a non svegliarmi tardi la mattina, a evitare la “siesta” il pomeriggio… ed essere più attivo. Tra i buoni propositi del nuovo anno c’è quello di imparare un pò del mio inglese, piuttosto “maccheronico” e riprendere le lezioni multimediali circa l’uso del computer e dei suoi programmi e ridar vita se il tempo mi avanza a un progetto poetico… E questi obiettivi dovranno risultare stimolanti ed energici, perchè mi conosco già, al primo ostacolo mollo tutto… già non voglio mettermi in mezzo per comprare il regalo ad un mia amica per la sua festa di laurea, conscio del fatto che gli altri miei amici hanno più impegni di me e che tutti loro aspettano che sia io ad impegnarmi per questo fatto… a volte dovrei essere più leggero e fare tutto con più leggerezza un pò come quando la mattina aprivo il frigo e pensavo “bene oggi cosa si mangia?”

Ho così tanto tempo davanti… ma esso scorre veloce, a volte, senza neanche che io me ne accorga!

Buona Vita 🙂

Buon inizio di settimana!

Raffaele